seduzione a tavola

Food & Eros: quando la seduzione inizia a tavola.

La seduzione inizia a tavola.

Il frutto rubato di Adamo ed Eva, la mela d’oro del Giudizio di Paride che diede avvio alla guerra di Troia…dalla notte dei tempi, si sa che il buon cibo è l’afrodisiaco più potente al mondo, in grado di solleticare il palato e risvegliare desideri nascosti.

Food ed Eros sono dunque legati indissolubilmente al gioco della seduzione.

Freud, il padre della psicoanalisi, è stato tra i primi ad associare questi due elementi, ritenendo che l’appetito e il desiderio sessuale fossero due pulsioni istintive che influenzano i nostri comportamenti in modo più o meno consapevole e definendole «pulsioni di autoconservazione».

Se eros e cibo sono due facce della stessa medaglia, vien da sè che mangiare e fare l’amore siano due momenti che hanno in comune molte analogie.

Consumare un pasto in compagnia del proprio partner, infatti, può diventare un preliminare interessante: la sensualità dei gesti del cucinare assieme, l’intesa degli sguardi, le mani che si sfiorano inconsapevolmente, sono elementi che richiamano quella chimica che si crea nei momenti di maggiore intimità e lascia la strada aperta all’immaginazione.

Osservando i movimenti del proprio partner a cena, si possono notare dei particolari che svelano che tipo di amante sarà sotto le lenzuola.

Dimmi come mangi e ti dirò che tipo di amante sei.

Ecco dunque, secondo gli esperti, le 4 tipologie di amanti (basate sulle classificazioni junghiane) e i consigli per sedurre, a tavola, ciascuno di loro.

Fuoco: cosa aggiungere alla parola fuoco? Hai di fronte una persona energica, passionale e carismatica, che ama prendere l’iniziativa e sperimentare. A tavola assaggia e fugge, predilige i sapori decisi, mangiare in posti inusuali e mai agli stessi orari. A letto è un uragano e conosce molto bene le proprie armi di seduzione. Come conquistarlo? Sguardo fisso sui suoi particolari, prendi l’iniziativa e fagli credere che non è il solo ad avere la situazione in pugno. 

Terra: stabilità e razionalità sono le sue caratteristiche principali, per questo, talvolta, pecca in empatia e vive con difficoltà la sfera emotiva. Il cibo per lui è condivisione e convivialità. A letto non è amante del mordi e fuggi ma si lascia travolgere dal sentimento e ricerca rapporti stabili e costruttivi. Non ama i convenevoli a tavola o i preliminari a letto: preferisce iniziare il pasto dal suo piatto preferito, che però assapora lentamente, lasciandosi andare al piacere dei cinque sensi. Come sedurlo? Punta sulle tue doti intellettuali: se riuscirai a conquistare il suo cervello, avrai la sua attenzione solo per te.

Aria: è una persona curiosa, iperattiva, poliedrica ma incostante. Ama la completa libertà di pensiero e di azione e non tollera limitazioni o impegni prestabiliti. A tavola ama giocare con le sperimentazioni ardite o associazioni inaspettate. A letto è un vortice che, quando il legame affettivo diventa troppo stretto, svanisce e tende a portar tutto via con sé. L’arma di seduzione perfetta per lui? Seducilo con la fantasia, spingilo a percorrere strade inesplorate e poi lasciati rincorrere.

Acqua: proprio come il suo elemento, questa persona è fluida, camaleontica, inafferrabile, ma anche volubile e facilmente influenzabile. Grazie ad una spiccata empatia, tende ad adattarsi facilmente all’altro, assorbendone l’umore in modo camaleontico. Accomodante sia tavola che a letto, prende quello che l’altro ha ordinato, perché ha come fine ultimo il mantenimento del feeling e l’armonia. Sotto le coperte punta sulla dolcezza e ha una particolare attenzione ai bisogni dell’altro, riuscendo a capire quali sono i punti deboli del proprio partner. Non perder tempo a sedurlo, se c’è feeling tra voi, lui l’ha già compreso e si è messo in ascolto dei tuoi bisogni!

Ti stai chiedendo come coinvolgere il tuo partner in una serata all’insegna del gusto e della seduzione?

T aspettiamo il 29 settembre a Modena con Love, Sex & Food.

Cosa aspetti? Prenota qui il tuo posto a tavola!

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Condividi: