AGOSTO, ANCHE LA LIBIDO VA IN VACANZA

C’è chi sperava nelle ferie per rimettersi in pari con l’intimità di coppia…ma un recente sondaggio è un po’ scoraggiante

Ah, le vacanze, il sole, l’amore…

Già stavamo pregustando notti (e non solo) di sesso sfrenato, magari aggiungendo qualche tacca al calendario degli incontri di coppia.

Vuoi per i tanti impegni lavorativi, vuoi (soprattutto) per la famiglia che richiede molte attenzioni, chi vive una relazione stabile non sempre riesce a far collimare desideri e realtà.

Niente di cui preoccuparsi, comunque, visto che, come evidenziato in questo nostro articolo, la media settimanale (e consigliata) del sesso in una relazione stabile si attesta su una sola volta a settimana.

Anche questo è uno standard troppo alto per voi?

Speravate nelle vacanze, tra una passeggiata nel verde e un cocktail?

Il rischio di una cocente delusione è dietro l’angolo, almeno secondo quanto emerge dal sondaggio internazionale effettuato da Groupon su un vasto campione di genitori.

Chi ha figli infatti corre il maggior rischio di non osservare i così detti impegni coniugali troppo spesso, specie in vacanza.

Ben il 46% degli intervistati ha dichiarato infatti di vedere ridotto il numero dei rapporti sessuali proprio in ferie.

Le cause?

In vacanza, specie se si passa più tempo con i bambini, ci si stanca più che al lavoro e si hanno così poche energie da dedicare al partner.

A ciò si aggiunga il fatto che i bambini non vanno a letto presto come durante il periodo scolastico e quindi si accorcia anche il margine di tempo riservato alla coppia.

Lo stretto contatto con l’amato/a non sempre, poi, è positivo: il 42% del campione ha ammesso di litigare di più durante le vacanze e addirittura il 7%, al ritorno dai lidi, medita di chiedere la separazione.

Non ci resta che augurarvi buone vacanze!

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Condividi: