COCOMERO, INSOSPETTABILE ALLEATO

di Monica Micheli*

Lo so, non l’avreste mai detto, ma il COCOMERO è tra i più potenti afrodisiaci.

Il frutto più consumato dell’estate contiene infatti un particolare elemento che lo può far eleggere a viagra naturale.

Quando lo racconto nel corso delle mie serate è un argomento che suscita sempre molta ilarità, ma anche curiosità.

E’ un po’ come quando incontri un tipo pacioso, simpatico ma non bellissimo, al quale non daresti nessuna chance…e poi salta fuori che è una tigre del talamo! 🙂

Ebbene, il cocomero contiene un amminoacido non essenziale dal nome buffo: la CITRULLINA, che peraltro porta tale nome proprio dal nome latino dell’anguria, ovvero citrullus.

Questa molecola è stata isolata per la prima volta proprio nel frutto.

 

Come può dunque la citrullina giocare un ruolo chiave contro la disfunzione erettile?

In poche parole, dilata i vasi sanguigni favorendo l’afflusso ai corpi cavernosi.

Ciò avverrebbe in quanto la citrullina è un precursore della molecola NO, l’ossido nitrico, che è per l’appunto la base del Viagra.

Se non vi basta, sappiate che l’anguria migliora anche le performance aerobiche e aumenta il ritmo metabolico.

C’è solo un punto non molto chiaro: quanta bisogna mangiarne per ottenere un effetto afrodisiaco di riguardo?

La prodigiosa citrullina è contenuta principalmente nella polpa bianca….quindi o mangiate un cocomero intero, o radunate le bucce della tavolata per spolparle fino a raggiungere la parte verde!

Non sarà proprio il massimo del sapore, ma a quanto pare ne vale la pena! 😉

Vuoi provare una ricetta curiosa, super-facile e freschissima?

Ecco la mia INSALATA MAROCCHINA DI COCOMERO 

 

 

prima vera esperta di cucina afrodisiaca

MONICA MICHELI

*Monica Micheli, prima vera esperta di Cucina Afrodisiaca, owner del web-magazine ErosKitchen.com e Tutor di Cucina Afrodisiaca per Detto Fatto su Rai 2

 

Articolo PrecedenteArticolo Successivo
Condividi: